Seleziona una pagina

REGOLE FONDAMENTALI PER LA SICUREZZA

 

Andare in montagna senza conoscerla e senza essere preparati vuol dire esporsi a gravi pericoli rinunciando alla possibilità di scoprire gioie e segreti affascinanti. Le statistiche parlano chiaro. La maggior parte degli incidenti in montagna avvengono su percorsi non difficili e sono causati dall’imprudenza e dall’impreparazione.
Quindi senza cercare un’avventura temeraria ricordiamo queste regole fondamentali.  
Prepararsi fisicamente per sostenere gli sforzi che l’alpinismo comporta.
Prepararsi moralmente con quella carica di energia interiore che consente di fare fronte a qualsiasi evenienza.
Prepararsi tecnicamente aggiornando le conoscenze sull’equipaggiamento e sul suo impiego in modo da poter procedere agevolmente su qualsiasi tipo di terreno.
Conoscere la montagna e i suoi pericoli (valanghe, crepacci, maltempo, scariche di pietre, sentieri interrotti) in modo da poterli evitare. Informarsi sulle previsioni meteorologiche.
Conoscere i limiti delle proprie forze e conservare sempre un adeguato margine di energie.
Scegliere imprese adatte alle proprie possibilità e studiare preventivamente il percorso.
Scegliere bene i compagni per fare pieno affidamento anche nell’emergenza.
Non lasciarsi trascinare dall’ambizione o da un malinteso spirito di emulazione in imprese superiori alle proprie possibilità.
Stare costantemente all’erta soprattutto là dove le difficoltà diminuiscono e quando la stanchezza annebbia i riflessi.
10° Saper rinunciare. Non c’è da vergognarsi. Le montagne ci attendono sempre.

 

Soprattutto ricordiamoci una cosa importantissima:
Rispettiamo sempre l’ambiente che ci circonda.
Difendiamolo, proteggiamolo, conserviamolo in tutte le sue componenti.
Amiamolo seriamente, con convinzione.
Con i fatti e non solo a parole.
Con il nostro esempio concreto.

error: Content is protected !!
Share This